Mancato pagamento, come tutelare il proprio credito

Mancato pagamento, come tutelare il proprio credito

Mancato pagamento in emergenza da Covid-19: come tutelare il proprio business

Tra le tante importanti conseguenze sul piano economico, l’emergenza da Covid-19 ha determinato un aumento importante del fenomeno di mancato pagamento.
Diversi professionisti ed imprese hanno dovuto confrontarsi negli ultimi mesi con clienti insolventi e con fatture non pagate, problemi che hanno impattato in maniera considerevole sull’esigenza di liquidità. Tale circostanza ha infatti peggiorato la condizione già difficile delle PMI, già messe in seria difficoltà dalla situazione innescata dall’emergenza Coronavirus, che ha obbligato gli imprenditori a rielaborare il proprio lavoro in virtù dei recenti mutamenti.

Mancato pagamento, come viene affrontato dalle aziende?
Come già annunciato, diversi imprenditori si sono trovati a fronteggiare un numero crescente di insoluti a causa dell’emergenza da Covid-19. Sfortunatamente, una fetta consistente degli stessi imprenditori sta puntando a risolvere la situazione come consueto: solleciti, solleciti e ancora solleciti, il tutto ad un costo considerevole in termini di tempo, mentre scadenze e spese fisse si fanno sempre più onerose.
Inoltre, la necessità di denaro, insieme alla situazione di instabilità ed incertezza, può spingere le aziende a ricorrere a strumenti di finanziamento come Anticipo Fatture e Factoring, senza un’attenta valutazione. Tali strumenti, per quanto offrano del potenziale, se mal utilizzati possono risultare davvero costosi, una circostanza poco vantaggiosa soprattutto in questo particolare momento.
Non manca inoltre chi ricorre ciecamente alla cessione pro solvendo, svincolando l’azienda dall’onere del recupero crediti e dal rischio di mancato pagamento.
Tutte queste soluzioni, se perseguite con poca consapevolezza, rappresentano un’ulteriore spesa, per altro non indifferente, in un momento particolarmente critico, con tutte le conseguenze del caso.

Mancato pagamento e Risk Management
La scelta più opportuna, in questo caso, è rappresentata dall’attuazione di un buon Risk Management, o Gestione del Rischio, che permette di identificare, valutare e controllare tutte le minacce ed i rischi che possono inficiare il benessere del credito di una data azienda.
Un buon Risk Management, realizzato con consapevolezza tramite informazioni mirate o massive, a seconda dei casi, permette di abbattere in maniera considerevole il problema degli insoluti e di utilizzare gli strumenti di finanziamento sopracitati in modo molto più economico e vantaggioso.

Situazioni di incertezza richiedono più che mai oculatezza e valutazioni lucide ed attente, al fine di raggiungere la soluzione più vantaggiosa nel minor tempo possibile.
Scegli un approccio consapevole e professionale e tutela il tuo credito.
Per altre informazioni, consulta il sito www.studioptf.it

Condividi su:

Leggi anche: