Recupero crediti e informazioni commerciali, le agenzie riprendono le attività

Recupero crediti e informazioni commerciali, le agenzie riprendono le attività

L’Italia si prepara alla fine del lock-down e alla riapertura graduale delle attività lavorative con la “fase due”.

Con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 26 aprile, le agenzie di recupero crediti, informazioni commerciali ed investigazioni potranno riprendere l’attività dal 4 maggio 2020, tenendo conto delle misure di contenimento necessarie per operare in sicurezza.
Agenzie di recupero crediti, il via del decreto
Le disposizioni contenute nel DPCM saranno valide dal 4 fino al 18 maggio.
Possono dunque operare tutti i codici Ateco riportati nell’allegato 3 del documento. Tra questi troviamo il codice 82, che indica attività di supporto per le funzioni di ufficio e supporto alle imprese: ciò include anche le attività di agenzie di recupero crediti e informazioni commerciali.
Misure di sicurezza
Per poter riprendere l’attività le imprese autorizzate dovranno adottare delle misure per il contenimento della diffusione del virus negli ambienti di lavoro, quindi attenersi scrupolosamente a quanto riportato nell’allegato 6 del DPCM, che contiene linee guida per agevolare le imprese nell’adozione di protocolli di sicurezza anti-contagio in quanto l’avvio o la prosecuzione delle attività produttive può avvenire solo in presenza di condizioni che assicurino alle persone che lavorano adeguati livelli di protezione.

Per altre informazioni, consulta il sito www.studioptf.it

Condividi su:

Leggi anche: