Recupero crediti stragiudiziale, i vantaggi

Recupero crediti stragiudiziale, i vantaggi

Recupero crediti stragiudiziale: una pratica agile ed efficace per il recupero del tuo credito

In merito all’attività di recupero crediti, la principale preoccupazione del richiedente riguarda i costi e la tempistica del processo.

La procedura classica, infatti, vede il coinvolgimento di figure quali avvocati e/o giudici, ed è soggetta a fasi e metodologie che richiedono tempi precisi.

Al recupero crediti legale, tuttavia, esiste un’alternativa, che permette di alleggerire la pratica tutelando entrambe le parti: stiamo parlando del recupero crediti stragiudiziale.
L’attività di recupero crediti stragiudiziale rappresenta la modalità più rapida ed efficace per risolvere situazioni di mancato pagamento. Oltre alla possibilità di risolvere il contenzioso tra debitore e creditore senza l’ausilio di giudici ed avvocati – con un notevole risparmio in termini economici – tale procedura spinge l’insolvente a saldare la propria posizione più velocemente, poiché si apre la strada al dialogo ed alla risoluzione del credito nel rispetto e nella tutela di entrambe le parti.

Il servizio di recupero crediti di Studio PTF viene effettuato da un team di professionisti che procedono al recupero secondo precise fasi collaudate: si va dalla prima fase istruttoria, con verifiche e rintracci, alla fase di redazione e notifica dell’atto di costituzione di messa in mora, per concludersi con contatti telefonici e domiciliari da parte del personale interno. È importante, in questo frangente, sottolineare la professionalità, la trasparenza e l’etica con cui il recupero crediti stragiudiziale va gestito. Una cattiva condotta in questi termini non solo rappresenta un danno di immagine per la tua azienda, ma potrebbe risultare controproducente ai fini del recupero crediti stesso.

Ecco perché non è consigliabile affidarsi a figure improvvisate, ma rivolgersi a società come Studio PTF, che operano con esperienza e nel pieno rispetto del Codice di Condotta UNIREC: tale regolamento, infatti, definisce le buone prassi da adottare rispetto ai consumatori nel corso delle attività di recupero crediti, ponendo particolare attenzione proprio ai termini di pagamento ed ai contatti telefonici ed epistolari.

In conclusione, sebbene la pratica del recupero crediti stragiudiziale risulti un’opportunità preferibile alla procedura legale, non sempre è possibile attuarla, poiché ciò dipende dalle circostanze e dagli obiettivi che si intende raggiungere. È necessario, ad esempio, avere innanzitutto la possibilità di entrare in trattativa con il debitore, dunque la sua rintracciabilità rappresenta un presupposto di cui non è possibile fare a meno.
Inoltre, l’insolvente deve essere disposto a valutare la possibilità di un accordo, permettendo così alla pratica di svolgersi e concludersi senza l’ausilio dell’azione legale.

Per maggiori informazioni sul recupero crediti stragiudiziale, contatta Studio PTF: il nostro team valuterà rapidamente il tuo caso, ideando insieme a te la migliore strategia per il recupero del tuo credito.

Condividi su:

Leggi anche: